L.A.C. intelligenti, ci prova anche la SONY

Dopo Google e Samsung l’azienda nipponica sta pensando a una lente a contatto hi-tech, che sarà in grado di filmare e scattare fotografie grazie al battito delle palpebre. Sony sta progettando lo sviluppo di una lente a contatto smart con fotocamera miniaturizzata, archiviazione e unità di trasmissione wireless dei contenuti a dispositivi esterni integrati: è quanto si evince dalla richiesta di brevetto basato su un sensore che si attiva misurando la pressione della palpebra, depositato dall’azienda giapponese presso l’Uspto, l’Ufficio marchi e brevetti statunitense. La lente, così come è stata concepita, offrirà anche autofocus, zoom, controllo dell’apertura del diaframma e stabilizzazione dell’immagine, Un sensore di movimento attiverà il display presente all’interno delle lenti che fornisce informazioni aggiuntive, mentre lo scatto si effettuerà grazie al battito consapevole delle palpebre, essendo il dispositivo in grado di distinguere i movimenti inconsci da quelli voluti. L’immagine scattata o ricevuta senza fili da altri dispositivi sarà visualizzata direttamente sulle lenti a contatto. Al momento, secondo quanto riportato dai media, Sony non avrebbe ancora realizzato dei prototipi.