Bye bye pin, il cellulare si sblocca con l’iride

Il gestore di telefonia mobile nipponico Ntt Docomo lancerà a fine mese, sul mercato interno, uno smartphone che si avvia grazie a una tecnologia di riconoscimento oculare, senza bisogno di codici, password e impronte digitali.

Il nuovo smartphone è prodotto da Fujitsu e utilizza una telecamera frontale e una luce led a raggi infrarossi per eseguire il controllo dell’iride, che è diversa in ogni individuo. Questo tipo di identificazione biometrica permette di sostituire i metodi di sicurezza convenzionali per avviare il device, accedere alle app e ai documenti e anche effettuare acquisti online.

 

Alla conferenza di presentazione del nuovo Arrows NX F-04G, come riporta il sito di Wall Street Journal, Kaoru Kato, amministratore delegato di Ntt Docomo, ha dato concreta dimostrazione delle potenzialità del mezzo, confermando l’ordine online di una pizza semplicemente fissando il cellulare. L’operazione ha richiesto qualche secondo, ma il manager ha assicurato che con l’utilizzo il processo diventa sempre più rapido e accurato. Anche altre aziende asiatiche, come Samsung e Zte, stanno lavorando su una tecnologia di riconoscimento oculare simile a quella sviluppata dal gestore giapponese, il cui telefono però sarebbe il primo sul mercato a impiegarla.

 

 

 

 

Fonte B2B Eyes