ANCHE I NON VEDENTI FARANNO LE FOTO...........CON UN'APP

Alcuni ricercatori della Scuola Sant’Anna di Pisa hanno sviluppato Tactile blind photography, che funziona con gli smartphone dotati di uno speciale schermo in grado di fornire sensazioni tattili a chi la usa Secondo quanto riportato dalla sezione salute di corriere.it,grazie a Tactile blind photography anche i ciechi potranno farsi un selfie o catturare immagini di paesaggi e amici. L’applicazione è stata ideata da alcuni dottorandi italiani del Laboratorio di robotica percettiva dell’Istituto Tecip (Tecnologie della comunicazione, dell’informazione e della percezione) della Scuola superiore Sant’Anna di Pisa. L’app funziona al momento con il Tpad phone, uno speciale smartphone dotato di schermo aptico, cioè in grado di fornire sensazioni tattili a chi lo utilizza e di guidare l’utente con deficit visivi a centrare l’immagine durante lo scatto. Di fatto, utilizza l’audio e un feedback tattile sullo schermo per individuare in maniera automatica i volti e i bordi dell’immagine, aiutando a selezionare la posa ottimale. L’obiettivo è continuare a sviluppare l’app per sfruttare al massimo le potenzialità dello schermo aptico, poiché la possibilità di dotare gli smartphone di sensazioni tattili di rimando può portare a un miglioramento significativo del loro utilizzo e permettere di giungere a promettenti applicazioni che possano essere di supporto alle persone non vedenti

 

 

Fonte : B2Eyes